martedì 18 giugno 2013

Social: quale impatto sull'organizzazione aziendale?

Venerdì 14/6 si è tenuta a Milano la 6a edizione del Social Business Forum, evento leader in Europa sui temi della social enterprise, del digital marketing e dell’innovazione partecipata.
Purtroppo non ero presente, ma Mario Massone, nel suo Forum UCC, ne ha fatto un'interessante sintesi:
Social: quale trasformazione?

La sua chiave di lettura è fondamentalmente legata all'impatto sull'organizzazione aziendale. Infatti, un cambiamento nei metodi di gestione che sfrutti appieno le potenzialità del Social non può che partire da un cambiamento organizzativo cross-funzionale e soprattutto mentale. Chi sono allora i manager del futuro, attori (e destinatari) di questo cambiamento?
Quelli che ascoltano la voce dei collaboratori e dei clienti, chi decentra le decisioni, crede nell'intelligenza collettiva e nel feedback veloce o in tempo reale. Molto di questo scenario è riconducibile alla "Collboration" intesa come un'insieme di metodologie e di strumenti. 
Ma a che punto siamo?
Massone cita una relazione di Cisco che contrappone una scenario attuale, basato sul cost saving, ad uno futuro, tra 5 10 anni, basato sull'efficienza dei processi. A giudicare dai pochi case study italiani presentati, nel nostro Paese siamo ancora ampiamente ad un early-stage...